FRANCIA IN CAMPER ( Castelli della Loira e Normandia)


Eccoci qua! Come sempre pronti a partire per una bellissima avventura on the road!!! Ma quest'anno abbiamo scelto il camper, poichè ci permette di muoverci in piena libertà ( ci piacciono i viaggi itineranti e liberi) con il piccolo Marco che ha solo 10 mesi. Abbiamo scelto il viaggio in camper perchè cosi' posso portarmi dietro tutte le pappette ed in caso di necessità si ha sempre con se' tutto ( lettino, bagnetto, pappa.....).
Un consiglio per chi come noi vuole noleggiare il camper è quello di affittarlo dai privati e non dalle società. Primo si risparmia molto sul costo del noleggio e poi sono tutti già accessiorati ( portabici,, tavolo e sedie per esterno, bombole gas....); ovvero non si paga in piu' per avere gli accessori ;-))
Oggi 26 giugno si parte!! Carichiamo le ultime cose, le bicilette e via .....direzione FRANCIA !!! Da Roma prendiamo l' Aurelia poichè è Lunedi' e quindi non si trova il traffico di chi va al mare, e per risparmiare i soldini dell'Autostrada. Abbiamo già trasformato uno dei due tavoli interni in letto cosi' ogni tanto io mi metto con Marco a giocare su questo lettone ( sempre con la dovuta cautela visto che siamo in viaggio!). Facciamo una rapida tappa per pranzo fermandoci sotto degli alberelli in un Paesino toscano e poi avanti, vogliamo arrivare per sera verso il confine. Alla sera ci fermiamo in un autogrill in Liguria per dormire.....Abbiamo deciso di non fare tappe in Italia ma tirare da subito fino alla Francia per goderci poi tutta la vacanza esterofila!!

La mattina seguente ci dirigiamo verso il valico del Moncenisio ( sempre per risparmiare i soldini del traforo) e devo dire che la scelta è stata ottima. In cima al valico passeggiamo per il paesino di montagna e compriamo pane appena sfornato e poi, dopo qualche foto vicino al ruscello limpido che scende dalla montagna, ci accingiamo a passare il valico.
Arrivati in cima la vista è spettacolare..........il lago turchese è meraviglioso e l'aria frizzantina. Vicino alla strada poco piu' avanti del "point of view" e dopo aver superato il cartello che ci indica di essere entrati ufficialmente in FRANCIA, ci accostiamo ad un altro bellissimo laghetto e attorniati da belle mucche al pascolo facciamo la pappa noi ( ma soprattutto Marcolino!) con vista dal finestrino del camper di uno stupendo paesaggio montano!! Facciamo foto di rito e giochiamo un po' nel verde e poi via verso MACON, prima tappa ufficiale francese ( scelta solo per non guidare troppo). Troviamo un bellissimo camping ( scopriremo poi che qui in Francia i campeggi sono economici e bellissimi. Tutti nel verde e attrezzatissimi per i bambini). Il giorno seguente si prendono le bici e ci dirigiamo verso il centro di Macon che non dista molto dal camping; Marco si diverte un mondo in bici !!! Il centro della cittadina è carino ma non offre nulla di particolare; pero' una bella passeggiata in bici per sgranchirci le gambe ci voleva proprio.

Il giorno seguente ci dirigiamo verso BOURGES per vedere la famosa Cattedrale patrimonio dell'Unesco.
La Cattedrale è meravigliosa sopratutto il parco con i giardini curatissimi che ha intorno ( gratuiti e pubblici) dove passiamo un paio d'ore a far gattonare il nostro piccolo!!!! Fatta la merendina via in passeggino e tutti per le vie del centro pieno delle famose case a graticcio, che devo dire fanno davvero una bella impressione ( sembra di essere nel cartone di Lady Oscar!!). Non ricordo bene il campeggio, ma voglio ricordare che ce ne sono talmente tanti e sono facilissimi da trovare poichè ogni paesino è pieno di cartelli che indicano aree sosta e campeggi.

Da ora ha inizio il nostro tour dei Castelli della Loira, primo fra tutti il Castello di Chambord. Non visitermo l'interno poichè non siamo molto amanti delle "anticaglie" e ci limiteremo a passeggiare per l'immenso parco, le stalle  e a fare foto da tutti gli angoli...............intanto Marco contento gattona ovunque!!

Giorno seguente Castello di Chaumont sur Loire ......bellissimo e piccolino. Ci si arriva facendo un po' di scale dal parcheggio, ma sono larghissime ( noi le abbiamo fatte col passeggino!!) .Ha il classico ponte levatoio e le torri da fiaba. Il giorno in cui siamo arrivati al castello c'era una fiera di saltimbanchi quindi l'atmosfera era proprio quella del medioevo, poi c'era poca gente quindi era d'incanto. C'erano ragazzi vestiti d'epoca con attrezzature cistercensi antiche ( che abbiamo provato!! vedi foto) e un musicista che suonava un organo fatto di canne di legno e alla fine ci ha deliziato la vista un acrobata (funambolo) che ha raggiunto la torre del castello partendo da terra su di un filo. Stupendo....non dimenticheremo mai questa splendida giornata!!


La sera al campeggio terminiamo in bellezza la giornata. Il camping è lungo il fiume, immerso nel verde. Ci sono i salici piangenti e le casette di campagna che si rispecchiano nel fiume immobile ed i leprotti che saltano liberi!!! Parcheggiamo Marco sull'erba mentre prepariamo la cenetta, ma piu' che altro passeggiamo per il campeggio semideserto finchè c'è luce per fare stupende foto e respirare.......( chi è di Roma ci potrà capire!!!)



Terzo castello è il particolare Chateau de Chenonceau, famoso poichè costruito sopra il fiume. Anche qui troviamo dei splendidi giardini dove scorazziamo tutta la mattina per la gioia di Marcolino, incontrando un labirinto e la fattoria......ma appena Marco crolla addormentato sul passeggino questa volta visitiamo il castello ( ma comunque visto un'interno di un castello visti tutti....secondo noi!!)






La vacanza va avanti ma i castelli non sono finiti, facciamo visita al castello di Usse', ma strada facendo troviamo una Boulangerie Patissier e cosi' ci conpriamo due dolcetti alquanto invitanti per il dopo cena.




Arrivati al castello carichiamo Marco in spalla ( nel vero senso della parola) ed entriamo a vedere il castello per arrivare alla Torre della bella addormentata. La salita è particolare ma in cima troverete delle bambole nelle stanze  non proprio fatte benissimo che rappresentano la favola!

Il giorno seguente tappa al Castello d'Angers che sembra piu' una roccaforte che pero' è carino poichè si puo' girare sopra le mura e vedere dall'alto tutta la città e perchè anche qui all'interno delle mura troviamo dei bei giardini......






Ma ora ci dirigiamo verso la NORMANDIA, attraverso lunghe strade tra campi di grano. Il tempo non è dei migliori, piove un pochino ma è affascinante vedere in lontananza tra le nubi nere la sagoma del Mont Saint Michel.

Arrivati sotto il monte troviamo enormi parcheggi e grandi cartelli che indicano dove possibile parcheggiare; ovvero i cartelli dicono ad esempio " oggi potete parcheggiare qui poichè il mare non coprirà questo parcheggio!!!"

Dopo aver scelto accuratamente il parcheggio siamo andati di corsa a vedere dentro le mura di questa meraviglia. Una passeggiata veloce poichè era ormai il tramonto e tirava un bel vento. Comunque assolutamente da non perdere; è SPETTACOLARE!!

La cosa in assoluto piu' bella è che i camper possono sostare la notte sotto il monte ed è sensazionale cenare vedendo la rocca illuminata e, la mattina aprire la tenda della finestra e fare colazione davanti a questa bellezza!! Da togliere il fiato!!!


La mattina belli carichi prendiamo Marco a spalla e via a vedere Mont Saint Michel ( suggerimento: con i bambini piccoli portateVi il seggiolino da spalla per visitare il posto, poichè è tutto in salita e con tanti scalini e viette strette ). Le vie interne sono piene di turisti e tutti ci dirigiamo verso l'abbazia in cima. Anche se tutto in salita la fatica non si sente affatto poichè è un bel posto e poi non vedi l'ora di arrivare in cima per vedere l'effetto della marea !!!!

Visitiamo tutto il convento e Marco fa anche la Sua bella pausa pranzo in una sala antichissima, vediamo il chiostro e ci affacciamo a vedere il mare. Mentre passa il tempo ( molto poco in realta') ci accorgiamo di come il mare si sia ritirato ed abbia lasciato spazio alla sabbia fangosa. Sul posto organizzano anche escursioni a piedi per arrivare ad un isolotto non molto lontano da Mont Saint Michel, con guide specializzate....puo' essere particolare per chi ha voglia di sporcarsi i piedi e non ha paura delle sabbie mobili!!! ( è pieno pero' ovviamente le guide sanno dove passare!!)

Al ritorno siamo riusciti a fare anche un po' di shopping nei negozietti turistici poichè Marco dormiva pacifico nel suo zainetto a spalla sopra il papino!!!
Comunque io ho voluto provare l'ebbrezza di sentire la sabbia del posto sotto i piedi e al ritorno al camper mi sono tolta le scarpe e ho camminato sul bagnasciuga......non sono andata molto lontano, un po' per paura ed un po' perchè la sabbia è viscida e scivolosa e a malapena stavo in piedi!!!! Ma comunque era da fare!!!

Lasciamo un po' a malincuore questo posto cosi' surreale e ci dirigiamo verso la costa normanna famosa per lo sbarco americano, il famoso D-DAY. Visitiamo il cimitero americano che comunque fa un effetto un po' particolare con centinaia di croci bianche allineate e vediamo la mostra sullo sbarco.
Dopodichè ci dirigamo sulla spiaggia a far giocare un po' il nostro amore ....

Lungo la costa ci sono molti paesini che producono il liquore alle mele tipico della Normandia , il Calvados cosi' attirati da questi cartelli entriamo in un'azienda familiare e dopo qualche assaggino compriamo qualche bottiglia e qualche marmellata fatta in casa.....qualche regalo tipico da portare a casa ci vuole!!

Il giorno dopo su suggerimento di alcuni nostri amici ci dirigiamo ad Honfleur. Il paesino è carinissimo. Ci fermiamo con il camper in un'area sosta vista Pont De Normandie e con la bici partiamo alla scoperta del posto. Ricorda un villaggio di pescatori, tutto colorato con viette caratteristiche e localini dove mangiare pesce fresco. Vediamo l'antica chiesa in legno e passeggiamo per tutto il giorno ma ovviamente non ci facciamo mancare un bel piatto ( o meglio dire pentola) di cozze. 
Salutiamo Honfleur il giorno dopo e passiamo il ponte di Normandia direzione Etretat.
Anche questo posto lo consiglio vivamente, le scogliere a picco sul mare sono particolari e quella che sembra un elefante ormai è l'emblema del posto. La spiaggia è di sassi e Marco si diverte tantissimo a giocare con questi sassi. Dopo averlo fatto stancare un po' in spiaggia si rimette in spalla ( un po' a papa' e un po' a mamma) e saliamo in cima ad una falesia dove in cima c'è una chiesetta piccolissima e tanti gabbiani.
Ci allunghiamo fino a Fecamp e fotografiamo il famoso scorcio di mare ritratto da Monet ( abbiamo la foto identica al dipinto!!!).
Dobbiamo iniziare la via del ritorno poichè i giorni a nostra disposizione stanno terminando. Una sosta curiosa che non toglie molto tempo è Allouville - Bellefosse, paesino dove potete vedere una cappella costruita su un albero secolare !!! ( vedi le mie foto).
Stiamo attraversando la regione dello Champagne pertanto è d'obbligo una sosta in una delle tante Caves per vedere come viene prodotto lo stesso.

Sulla via di rientro facciamo tappa a TROYES ( molto molto carina!!). Questa citta' è piena di case a graticcio ed è famosa per i cioccolatini ( che abbiamo provato e adorato!!). Uno o due euro a cioccolatino ma sono enormi e dei gusti piu' svariati. Anche il centro di Troyes abbiamo girato in bicicletta, come la maggir parte delle cittadine visitate, portatela con Voi perchè i bambini piccoli si annoiano tutto il giorno sul passeggino a passeggio invece cosi' per loro è un gioco!!
La vacanza è finita è l'ultima notte la passiamo a Chamonix in un campeggio sotto il Monte Bianco, che attraverseremo la mattina seguente per il ritorno a casa.
La vacanza è finita ma siamo contenti di essere riusciti a fare un viaggio on the road mantendo i tempi tranquilli per un bimbo piccolo. Cosi' riuscita che il prossimo viaggio sarà nuovamente in camper......
AU REVOIR  ;-)











5 commenti:

Anonimo ha detto...

Fantastico! Quanti giorni avete avuto a disposizione?

marco ha detto...

bellissimo viaggio ! avrei intenzione di farlo anch'io . In quanti giorni lo avete fatto ? Grazie

CAT ha detto...

Grazie Marco!
Lo abbiamo fatto in due settimane e devo dire che le uniche tappe lunghe sono state quelle per entrare ed uscire dall'Italia, visto che noi partiamo da Roma.
Grazie ancora per il commento

Anonimo ha detto...

scusate in quale anno?

CAT ha detto...

scusa per il ritardo nella risposta....anno 2007.

ciao ciao

CI SONO STATA!

FILM PREFERITI

  • Braveheart
  • Forrest Gump
  • La Maschera di ferro
  • Le pagine della nostra vita
  • Notte da leoni
  • Titanic
  • Vacanze in America

ULTIMO LIBRO LETTO

  • La Biblioteca dei Morti
  • La Strada delle Croci
  • Il Simbolo Perduto
  • LA MASAI BIANCA
  • Angeli e demoni
  • 1.000 luoghi da vedere nella vita
  • Sette giorni per l'eternità
  • I Love Shopping per il baby
  • Luna di miele intorno al mondo Dominique Lapierre